3D

Concetti di marcatura tridimensionale.

Concetti tridimensionali
I Laser standard vettoriali hanno un set di scanner, con due motori galvanometrici e due specchi, per puntare il raggio verso le due dimensioni X ed Y.
La marcatura 3D consiste nell’aggiungere un terzo asse contenente un set di due lenti: una fissa ed una connessa ad un motore galvanometrico digitale.
Il software si prenderà cura dei movimenti dei movimenti del terzo motore galvanometrico per cambiare il punto di distanza focale del raggio.

Come utilizzare il Laser 3D
Tramite il software Marca, la creazione di figure come: cilindri, coni, piani, sfere e cubi non sarà necessaria, queste figure saranno infatti già integrate all’interno del programma, per l’importazione di figure più complesse, invece, basterà importare un file STL all’interno del software.
Una volta selezionata la figura 3D, basterà posizionare il testo o ad esempio il QR code desiderato, ricordandosi di
controllare la distanza dal piano della figura, ed osservare il risultato che verrà riprodotto fedelmente sul prodotto.

marca e codifica i seguenti materiali