Marcatura Laser

La marcatura laser sfrutta le reazioni chimico fisiche dei materiali quando sottoposti ad irraggiamento laser. Lo scopo finale è quello di rimuovere fisicamente il materiale superficiale del substrato oppure di modificarne in maniera permanente il suo stato o colore e creare contrasto visivo tra la superficie originale ed il messaggio stampato. Essendo una tecnologia di marcatura che non aggiunge materiali esterni quali inchiostri o ribbon inchiostrati, è determinante classificare la compatibilità dei materiali da marcare rispetto alla fonte usata nel marcatore laser. Di norma il risultato ottimale è quello dove il raggio laser deve essere assorbito dalla superficie del rivestimento solo per pochi micron; infatti questa è la quantità di energia sufficiente per modificarne la superficie in uno dei seguenti modi:

  • Ablazione o rimozione del rivestimento - Coating Removal

Il marcatore laser dirige il raggio laser in un punto e l’energia viene assorbita dalla superficie del rivestimento vaporizzandola. Tale reazione elimina la patina superficiale rivelando il substrato sottostante che dona contrasto alla lettura umana o strumentale del messaggio

  • Incisione - Etching o Engraving

Il marcatore laser vaporizza il materiale superficiale del substrato senza produrre alcun cambiamento di colore o contrasto. L'effetto finale è quello della scrittura a graffio

  • Termochimico - Thermochemical

L'energia del laser riscalda il materiale tanto da rompere i legami molecolari e produrre una reazione chimica. Il risultato di tale reazione forma un nuovo materiale che si presenta di un colore diverso facilitando la leggibilità del messaggio

Data l'enorme quantità di materiali con diversissime caratteristiche chimiche, le fonti utilizzate nei marcatori laser sono più di una. Generalmente possono essere classificate in due macro-famiglie:

  • Marcatori laser CO2
  • Marcatori laser a semiconduttore
    • Marcatori laser YAG
    • Marcatori laser fibra
Marcatori laser CO2

I marcatori laser CO2 utilizzano una fonte laser gassosa in grado di emettere un raggio laser ad una lunghezza d'onda di 10,6 µm. Il marcatore lase...

Marcatori laser fibra

I marcatori laser fibra sono laser a semiconduttore che utilizzano una fibra ottica come elemento risonatore. Particolarmente efficienti hanno un d...

Marcatori laser yag

Il marcatore laser YAG allo stato solido sfrutta il potere laserante dei cristalli di Ittrio ed Alluminio drogati con atomi di Neodimio. Caratteriz...

Marcatori laser yag compatti

In questa pagina trovi tutti i nostri marcatori laser yag compatti.

Stazioni di marcatura

I marcatori laser da banco sono generalmente dotati di fonti laser a semiconduttore ed utilizzati per la marcatura laser statica su materiali duri ...